Guida al hard fork di Bitcoin (nel caso capiti) – IMPORTANTE

Durante il mese di Luglio ed Agosto potrebbe avvenire un hard fork sulla rete Bitcoin, intendendo, della sua blockchain, e quello che succederà è che da un punto in poi, nascerà una (o più) nuove catene.

Queste catene avranno lo storico “uguale” fino a quel punto/momento.

Potrebbe essere causati da queste tre (o magari altre) proposte:
https://segwit2x.github.io (a partire dal 21 luglio)
Aggiornamento soft fork con Segwit prima, e 3 mesi dopo hard fork con blocco a 2MB.
http://www.uasf.co (1 Agosto)
Aggiornamento a Segwit, con accettazione di soli blocchi Segwit, dal’1 Agosto.
https://blog.bitmain.com/en/uahf-contingency-plan-uasf-bip148 / https://www.bitcoinabc.org (1/2 Agosto)
Aggiornamento con hard fork a dimensione di blocchi più grandi, e successiva valutazione se attivare Segwit, in contrasto all’eventuale attivazione di UASF.

Come sapete, o dovreste sapere, sulla blockchain del Bitcoin sono salvate tutte le transazioni, dal 2009 ad oggi.

Se ci sarà un fork al blocco X (tipo blocco 453758, per fare un esempio), allora tutta la storia di Bitcoin, nel nuovo fork, sarà “uguale” fino a quel punto. (blocco)

Cosa vuol dire? Che se prima del blocco X, avevate 100 bitcoin, allora dopo avrete 100 bitcoin sulla “vecchia” blockchain, e 100 bitcoinX (per dare un nome di fantasia), sulla nuova blockchain creata.

Il valore delle due monete sarà diverso, ovviamente. Saranno dopo due (o più) monete diverse.

La cosa positiva di questo, è che, come investitori, senza fare praticamente nulla, sarete investiti in egual modo (stessa quantità) su entrambe.
Ripetiamo, se avevate una certa quantità di bitcoin fino ad ora, allora li avrete anche dopo, su entrambe le blockchain.

Potrete poi decidere di venderne un po’ da una parte, o dall’altra, o tenerli fermi e aspettare più a lungo termine.
La cosa più sicura diciamo, se siete investiti a lungo termine, sarebbe quello di non fare niente, e vedere come il mercato, cioè altri utenti/compratori/venditore più fiduciosi ed esperti nelle loro scelte, deciderà di fare. Questo seguendo i cambi sui vari mercati.

Nel caso non facciate niente ma però vi troviate invece su client / exchange / situazioni inadeguate ad avere entrambi i token (ipotetici BitcoinY e BitcoinX), quello che capiterà è che semplicemente avrete si i bitcoin, ma solo quelli sulla catena scelta da tale servizio/client.

La scelta di voler stare sui vari fork, e non solo su uno, può esserci perché:
– Non vi fidate della scelta su qualche catena stare che farà il servizio/client che state usando.
– Vi fidate, ma perché evitare di avere altri coin da vendere (e guadagnarci qualcosa) quando è possibile?
– Vi fidate, ma non del tutto, meglio stare sul sicuro, visto che costa cosi poco (tempo per adeguarsi)

Cose importanti per prepararsi

– Avere il controllo dei propri bitcoin, significa avere il più completo/totale e assoluto controllo delle chiavi private. Intendo tutte le chiavi siano esse singole o multiple (client multisig).
E’ molto importante una cosa, bisogna essere sicuri di avere il completo controllo dei propri bitcoin, per essere sicuri, con certezza, di poterli usare/avere/controllare, anche nel nuovo fork.

Questa è comunque la situazione standard dove bisognerebbe comunque sempre trovarsi, come indicato in questo altro nostro articolo:
https://www.bitcoin-italia.org/bitcoin-exchange-e-la-riserva-frazionaria-fondamentale/

– Poter esportare le chiavi private
Altra cosa che servirà è che il client che userete vi permetta in modo certo, la possibilità di poter esportare le chiavi private, tutte!
Questo per poter, facilmente, importare queste chiavi sui nuovi client/wallet, che supporteranno il nuovo fork.

E’ importante che i Bitcoin si trovino su client adeguati, PRIMA del fork.
Una volta avvenuto il fork, quelli presenti sul Bitcoin, sulla catena vecchia, potrete poi riportarli sul vostro altro client/servizio preferito (se magari prima non rispettava le due regole indicate sopra)

Per questo motivo consigliamo di ritrovarvi nella situazione indicata sopra PRIMA DEL 21 LUGLIO
Con l’aggiunta di non fare transazioni importanti almeno fino al 3/4 Agosto, e informarsi bene sullo stato del network.

Visto che potrebbero esserci rallentamenti per le transazioni, meglio che iniziate giorni prima a prepararvi.

Troverete qui sotto una lista di client che reputiamo validi per garantirvi la possibilità di avere bitcoin presenti anche nelle eventuali nuove blockchain.
Se c’è un client che non appare nella lista, chiedete, e cercheremo di aggiungerlo, indicando se sia adeguato o meno.

A fianco ai vari client/nodi, sono indicati strumenti per estrarre le chiavi private.

Client / situazioni adeguate / da avere, a scelta, prima di un fork (tipo, 6 o più conferme/blocchi prima che avvenga):
– Electrum – Controllare bene a quale server si è connessi, a cosa segnala (chiavi esportabili dall’interfaccia, o https://iancoleman.github.io/bip39 / https://github.com/iancoleman/bip39)
– Jaxx  – Sconsigliato per problemi di sicurezza (https://iancoleman.github.io/bip39 / https://github.com/iancoleman/bip39)
– Copay/Bitpay – (https://iancoleman.github.io/bip39 / https://github.com/iancoleman/bip39)
– Mycelium (https://iancoleman.github.io/bip39 / https://github.com/iancoleman/bip39)
– Multibit HD (https://iancoleman.github.io/bip39 / https://github.com/iancoleman/bip39 )
– Breadwallet (https://iancoleman.github.io/bip39 / https://github.com/iancoleman/bip39 )
– Coinomi – Sconsigliato perché UASF – (https://iancoleman.github.io/bip39 / https://github.com/iancoleman/bip39)
– Ledger (http://support.ledgerwallet.com/knowledge_base/topics/how-to-restore-my-backup-without-a-ledger-wallethttps://iancoleman.github.io/bip39 / https://github.com/iancoleman/bip39 )
– Exodus – (http://support.exodus.io/knowledge_base/topics/how-can-i-view-my-private-keys-1)
– Bitcoin Core – http://bitcoin.stackexchange.com/a/5933/259
– Bitcoin Unlimited – http://bitcoin.stackexchange.com/a/5933/259
– Bitcoin Classic – http://bitcoin.stackexchange.com/a/5933/259
– Bitcoin XT  – http://bitcoin.stackexchange.com/a/5933/259
– Bitcoin Wallet – (https://raw.githubusercontent.com/bitcoin-wallet/bitcoin-wallet/master/wallet/README.recover)
– Paper wallet (singolo indirizzo bitcoin e chiave privata, o passphrase/seed del wallet compatibile con BIP39/BIP32/BIP44)
– Blockchain.info – Comunque sconsigliato come wallet (https://iancoleman.github.io/bip39 / https://github.com/iancoleman/bip39)
– Bitcoin Armory
– Greenaddress / Greenbits (o derivati, es “Altana”) – Bisogna essere sicuri prima di avere già un nLocktime “funzionante”, per ogni quantità di Bitcoin che avete ricevuto sul portafoglio. Situazione per l’esportazione chiavi potenzialmente più complicata delle altre. Sconsigliato

Con riserva, non abbiamo ancora avuto modo di provare direttamente:
– Trezor (https://doc.satoshilabs.com/trezor-tech/cryptography.html https://iancoleman.github.io/bip39https://github.com/iancoleman/bip39 )
– Keepkey (https://www.keepkey.com/keepkey/faq/security/https://iancoleman.github.io/bip39 / https://github.com/iancoleman/bip39 )

Per l’uso di https://iancoleman.github.io/bip39, si consiglia il download della sorgente e apertura in locale:
https://github.com/iancoleman/bip39/raw/master/bip39-standalone.html

Client / situazioni non adeguate / da non avere se si vuol essere certi di avere i coin su entrambi (o più) fork:
– Lasciare i propri Bitcoin sugli exchange: non c’è alcuna certezza che gli exchange vi permetteranno di avere i token su tutte le blockchain. Dovrete ritirarli, e depositarli sui client adeguati, prima del fork.
– Coinbase
– Circle
– Uphold
– Bitgo
– Xapo
– Tutti i webwallet online (comunque insicuri)
– …

Qui potete trovare la discussione originale, dove vari utenti stanno partecipando
https://bitcointalk.org/index.php?topic=1641827.0

Per aggiornamenti veloci sulla situazione, consigliata anche la chat ufficiale: https://t.me/bitcoinitalia
Ricordatevi di impostare un username su Telegram prima di entrare.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com