Ulteriori fork per Bitcoin nel 2017 – Happy forking!

Oltre all’improbabile UASF e il Bitcoin Cash all’ultimo momento, deve ancora arrivare l’ultima parte di SegWit2x, cioè l’aggiornamento a 2MB dopo l’aggiornamento Segwit.

Tale aggiornamento, come indicato qua https://segwit2x.github.io/segwit2x-announce.html, è previsto per il blocco 494784.

Durante la scrittura di questo articolo sulla blockchain di Bitcoin siamo al blocco 487683.

Quindi, contando la velocità dei blocchi, il possibile fork su Bitcoin per l’aggiornamento a 2MB sarà circa il 18 Novembre 2017.

Però non è sicuro che questo fork avvenga, dipenderà dalla volontà dei miner e dal mercato.

Sempre “attualmente”, tale fork non prevede la replay protection (come invece è stato per Bitcoin Cash), cioè la completa divisione fra le transazioni fra le due catene.

Questa scelta è stata fatta per rendere più difficile che sopravvivano entrambe le catene: una delle due catene, quella perdente (c’è ancora incertezza su quale sarà), dovrebbe scomparire.

Questo vuol dire che, al momento del fork, mentre ancora ci sarà incertezza su quale catena possa avere la meglio, le vostre transazioni passeranno su entrambe le catene!

Come indicato nel precedente messaggio dedicato ai fork (che è fondamentale che rileggiate), il nostro consiglio, è di assicurarsi di avere il pieno controllo dei propri Bitcoin, ben prima dell’avvento del fork.

Dovrete cioè assicurarvi di avere pieno controllo delle chiavi private dei vostri bitcoin. In caso contrario, rimarrete in balia della scelta, buona o cattiva, dell’intermediario a cui vi sarete affidati.

Nell’ipotesi di riuscita del fork a 2MB, sembra che parte degli attuali dev di Bitcoin Core (che non concordano su questo aggiornamento) potrebbero arrivare a lanciare un nuovo fork, non troppo dopo, con un cambio di POW o di difficoltà

Ci potrebbe essere quindi un altro fork dopo Segwit2x.

Oltre a queste due possibilità, pare esserci anche Bitcoin Gold, previsto per il 25 Ottobre, che prevede un cambio di POW da SHA256 a Equihash: http://btcgpu.org

In realtà proprio quest’ultimo potrebbe essere lo stesso promosso da alcuni dev di Core, non ne siamo certi.

Quindi, ricapitolando, i possibili fork potrebbero essere 3:
– Segwit2x – aggiornamento di blocchi a 2MB – Circa il 18 Novembre 2017.
— Fork di Core – “Probabile” cambio di POW per togliere potere agli attuali miner – In caso di riuscita di Segwit2x
– Bitcoin Gold – Cambio di POW per togliere potere agli attuali miner – 25 Ottobre 2017

Riguardo all’ultimo, Bitcoin Gold, consigliamo di fare molta attenzione, consigliamo di procedere con cautela, il fork potrebbe essere molto più problematico rispetto a quanto successo al fork di Bitcoin Cash dello scorso agosto.
Per mettersi al sicuro da eventuali truffe/furti consigliamo, dopo l’eventuale fork che attiverà Bitcoin Gold, di spostare innanzitutto i Bitcoin su altre chiavi private/seed, e solo dopo essersi assicurati che le transazioni siano confermate, di importare le chiavi private precedenti su un wallet Bitcoin Gold.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com